Numero di utenti collegati: 23


Kashmir, storia di un conflitto

vai alla copertina di
HimÓlaya on line

Rassegna stampa curata saltuariamente da Marco Vasta


25/05/2002  Cronaca della Manifestazione a Roma per il diritti umani in Tibet e Cina


dal 25/05/2002 al 25/05/2002 Stato: Italia

Notizie collegate su
Ladakh Kashmir
 News
On Line

Vice primo ministro cinese a palazzo Chigi

Lettera aperta al Presidente della Repubblica da parte della Associazione Italiana della Falun Dafa

-

Regione: Lazio Dipartimento: -
CittÓ: Roma
dove:-
Fonte:Associazione Italia Tibet

In Breve (lingua: Italiano )

Mentre Li Lanqing veniva ricevuto con tutti gli onori dall'On. Gianfranco Fini, sostenitori della libertÓ in Tibet, Falun Gong, Verdi, DS, Nessuno Tocchi Caino, Animal Nature Conservation Fund etc., hanno svolto una protesta non violenta per la libertÓ di parola, d'opinione, d'assemblea, di religione, e contro la pena di morte, la tortura, la repressione dei Diritti Umani in Cina e nel Tibet occupato militarmente dalla Cina.


Contenuto di: Cronaca della Manifestazione a Roma per il diritti umani in Tibet e Cina

Quotidiani indiani
Hindustan Tines
Times of India

Istituzioni
Indian government information

Indian parliament

ulla parola)

Venerdý 24 maggio Ŕ stato organizzato un sit-in davanti Palazzo Chigi promosso dalla Tibetan Women's Association, in occasione della visita del vice Primo Ministro della Repubblica Popolare Cinese, Li Lanqing.
Per la prima volta in Italia i sostenitori della causa tibetana e i membri della Falun Gong hanno manifestato assieme il loro dissenso verso la gestione totalitaria e dittatoriale del regime cinese, il pi¨ grande stato-killer del mondo (18.000 condanne a morte eseguite nel decennio 1990-2000, 1.781 esecuzioni capitali solo nel trimestre aprile-giugno 2001).
Mentre Li Lanqing veniva ricevuto con tutti gli onori dall'On. Gianfranco Fini, sostenitori della libertÓ in Tibet, Falun Gong, Verdi, DS, Nessuno Tocchi Caino, Animal Nature Conservation Fund etc., hanno svolto una protesta non violenta per la libertÓ di parola, d'opinione, d'assemblea, di religione, e contro la pena di morte, la tortura, la repressione dei Diritti Umani in Cina e nel Tibet occupato militarmente dalla Cina.
Certo ci rendiamo conto che con un salario di 100 Euro al mese per un operaio qualificato, la mancanza di diritti sindacali (massima flessibilitÓ, licenziamenti - 132 milioni di disoccupati), sfruttamento dei minori, abuso della manodopera carceraria (lavori forzati), l'arresto continuato dei leader sindacali e democratici, la Cina sa di avere armi micidiali nella competizione globale. La Cina Ŕ un paese senza pluralismo, senza opposizione, senza democrazia.
Inspiegabilmente, Ŕ stata registrata la totale assenza dei media al sit-in, anche se ovviamente erano stati informati.
Su Tibet News On Line, le dichiarazioni riguardanti la visita della delegazione cinese in Italia dell'On. Pietro Folena, della Commissione Esteri della Camera e di Savino Pezzotta, Segretario Generale della Cisl.

Marialaura Polichetti Di Mattia


Altri link: Tibetan Women Ass. e Tibet Support Group Italiani 
Altri link: Cronaca della Manifestazione a Roma per il diritti umani in Tibet e Cina 

Ricerca fra le news della BBC sul Kashmir Kashmir Flashpoint
Per seguire le vicende del Kashmir
consulta anche il dossier della BB

Domande e risposte sul conflitto
Q&A: Kashmir dispute


News Precedente News Successiva

Elenco rassegna stampa
Ultime modifiche grafiche:
lunedý 05 maggio 2003

Indice notizie Nepal

Ultime 5
notizie sul Tibet

serate e conferenze del webmaster

Ultime 5
notizie sul Ladakh

copertina di
HimÓlaya on line